Recensione del film Casino Royale

Quando si parla di James Bond in molti storcono il naso ed altri invece si appassionato subito alla storia. Si tratta certamente di uno dei personaggi cinematografici e non solo pi conosciuti al mondo. Sono stati fatti infiniti film sulle sue avventure amorose e di spia a servizio di sua maestà e Casino Royale è ovviamente uno di questi recenti. Un 007 che sorprende e non poco con l’interpretazione, ormai consueta nei tempi moderni di un Daniel Graig sopra le righe. Nel tempo si sono visti tantissimi 007 differenti, ma quest’ultimo è certamente il più adatto al nostro tempo, anche se è certo cambiato molto dai sui cugini lontani che hanno iniziato una saga con così tanto successo.

Riassunto

In Casino Royale, James Bond è chiamato alla sua prima missione come agente 00. Il personaggio che subito scopriamo nella storia è Le Chiffre, un banchiere di grande livello e viviamo subito una partita a poker che ci trasporta all’intero di un atmosfera indimenticabile in Montenegro. Per il Governo di sua maestà, Le Chiffre non dovrà vincere questa partita importantissima di poker che vede il gioco molto più del futuro del banchiere, ma l’intero mondo del terrorismo internazionale. Bond è dunque inviato a tenere sotto controllo la situazione assieme a Vesper Lynd. Il poker gioca ovviamente un ruolo fondamentale in questo film, ma l’avventura, i cambi di scena e sorprese si susseguono non solo al tavolo verde.

Conclusioni

Pierce Brosnan ha lasciato spazio alla stella emergente Daniel Graig per dare vita ad un altro capitolo di quella che può sembrare una saga senza fine. Non ci sono più i gadget che hanno reso celebre la spia britannica, nemmeno stupide donne bellissime c tanto meno dei matti alla ricerca del dominio del mondo. L’epoca è cambiata e di conseguenza anche le sceneggiature di James Bond.  Il vecchio 007 è morto con questo film e ne è nato uno più moderno ed adatto al pubblico contemporaneo. Un film lunghissimo che arriva a 145 minuti e l’azione è quasi eccessiva per un film di questa natura, ma i tempi sono cambiati, questa volta James Bond è anche colpito e deve passare tra sofferenze alle quali non eravamo abituati a vederlo.